MT alimentata dall'IA
Tendenze del settore

Traduzione alimentata dall’IA: il miglior segreto custodito dai leader della “glocalizzazione”

Tendenze del settore

Traduzione alimentata dall’IA: il miglior segreto custodito dai leader della “glocalizzazione”

Come accade con tutte le decisioni d’impresa, scegliere un metodo traduttivo è tutta una questione di equilibrio. Sebbene solo una cinquantina d’anni fa la traduzione umana, a un ritmo di 2.000 parole al giorno, fosse l’unica opzione, i fornitori di servizi linguistici (LSP) di oggi traducono fino a 10.000 parole al giorno. Il loro segreto? Le tecnologie basate sull’IA, come l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP), la traduzione automatica neurale (NMT), l’apprendimento automatico (ML) e tutto ciò che si trova nel mezzo.

I più importanti brand mondiali non fanno più affidamento soltanto sulla traduzione umana per portare su vasta scala la propria operatività, poiché il processo è dispendioso e soggetto a limitazioni intrinseche alla manodopera. Al contrario, leader mondiali come Netflix,  Airbnb, Booking.com, Uber, Amazon e tanti altri si affidano alla perfetta combinazione tra traduzione umana e tecnologia basata sull’IA, al fine di ottenere un’alta qualità di localizzazione a costi inferiori, soddisfacendo al contempo tempi di consegna ristretti dei progetti.

MT e NMT: dov’è l’altro 6%?

La traduzione automatica (MT) esiste da due decenni; tuttavia, più recentemente, l’industria della localizzazione ha compiuto il salto di qualità, passando dalla traduzione basata sulle statistiche della traduzione automatica alla traduzione basata sulla rete neurale dell’ NMT (traduzione automatica neurale) . Questo progresso tecnologico ha migliorato la qualità delle traduzioni automatiche così tanto da essere diventato una soluzione vitale per molti settori. Economicamente vantaggiosa, più rapida e più accurata che mai, l’NMT è diventata la rivoluzione nel campo della localizzazione, consentendo alle aziende di portata globale di tradurre contenuti su una vasta scala senza precedenti. Se fatta bene, l’NMT può raggiungere il 94% della qualità della traduzione umana. Tuttavia, questo lascia ancora un 6% di margine di miglioramento. Entra nel mondo dell’NMTPE…

Post-Editing della traduzione automatica

Oggi, la maggior parte delle persone afferma di utilizzare l’MT, ma in realtà si riferisce all’NMPTE (post-editing su traduzione automatica neurale). Sebbene quello che resta impresso sia il nome vecchio e più semplice, l’NMTPE si serve della traduzione automatica, che può gestire grossi volumi di testo e che viene seguito da una revisione da parte di professionisti della traduzione umani. Si tratta di un metodo più veloce e più economico rispetto ad avere una persona che si occupa di tutto il lavoro, ma comunque vanta quel tocco umano che rende il risultato finale dello stesso livello di un testo redatto da un madrelingua.

Crescita dei volumi con l’NMTPE

La velocità e la qualità dell’NMPTE oggi rende questo metodo una strabiliante opzione per tutti i tipi di traduzione, inclusi i siti web, i manuali e persino le comunicazioni con i clienti. Traduzioni eccellenti, revisione umana e glossari dei marchi, individualizzati per garantire coerenza, rendono l’NMPTE praticamente indistinguibile dalla traduzione umana.

Inoltre, essa promuove la crescita su vasta scala di un’attività in maniera sensibilmente meno costosa. La revisione di una traduzione automatica di alta qualità è di gran lunga più veloce di una traduzione eseguita partendo da zero. Questo significa che i traduttori umani che lavorano sull’NMTPE passano in rassegna un numero maggiore di contenuti nello stesso lasso di tempo.

Con i motori di traduzione avanzati, il costo totale della traduzione si riduce facilmente del 30% rispetto a quando ci si serve esclusivamente della traduzione umana.

Per alcuni  settori, l’NMTPE sta rapidamente diventando il metodo traduttivo standard scelto. Ad esempio, sia l’e-commerce che il turismo si affidano ampiamente all’NMTPE rispetto alla traduzione esclusivamente umana per i propri contenuti. Società come eBay e Booking.com hanno investito ingenti risorse per ottimizzare questo strumento. A causa dei contenuti generati dagli utenti che entrambi i settori utilizzano, i volumi sono così elevati da rendere quasi impossibile ai traduttori umani tenere il passo.

Aziende di altri settori, come ad esempio il gaming, possono soltanto incorporare l’NMPTE come una piccola percentuale della loro strategia di traduzione complessiva. Specialmente per quanto riguarda i giochi più sofisticati, i dialoghi e altri testi contenuti nel gioco sono pieni di sfumature e il tono utilizzato è importante. Le macchine ancora non riescono a rendere bene questi aspetti.

Il processo NMPTE di BLEND

1. Scelta del motore di traduzione

Esistono tanti motori di traduzione sul mercato, e sono diversi quelli più adatti a lingue o settori specifici. Pertanto, la scelta ideale di un motore di traduzione cambia a seconda del settore, dell’argomento, dello stile e della combinazione linguistica. Ciononostante, molte organizzazioni utilizzano soltanto un motore di traduzione. Ad esempio, l’UE, che pubblica contenuti in 24 lingue ufficiali, utilizza ancora soltanto un motore di traduzione per tutte le combinazioni linguistiche e tutte le tipologie di contenuti.

Per garantire traduzioni della massima qualità,  BLEND testa 2-3 motori di traduzione per ciascun nuovo cliente o tipologia di progetto, prima di far scegliere ai revisori umani, nativi della lingua di destinazione, quale abbia prodotto i migliori risultati. Da quel momento in poi, lo stesso motore viene utilizzato per quel cliente e quel tipo di contenuto.

2. Memoria di traduzione e apprendimento automatico

Ospitata sulla  piattaforma self-service di BLEND, la memoria di traduzione è fondamentale per la coerenza del marchio. Grazie a un glossario personalizzabile, basato sulle traduzioni passate, essa garantisce che CTA, intestazioni, tagline e termini legali siano ogni volta esattamente come li desideri. Per clienti che operano su vasta scala e con massicce quantità di dati, in questa fase viene utilizzato anche  l’apprendimento automatico.  Questo sfrutta i motori di traduzione dedicati che vengono personalizzati nel corso del tempo. 

3. Traduttori umani

La fase finale consiste nel radunare un team di revisori delle traduzioni dedicati e scelti con cura. Tali professionisti della traduzione vengono preselezionati, incoraggiati a comunicare direttamente con il cliente e forniti di formazione regolare sugli obiettivi, i servizi e il modello aziendale del cliente. Utilizzando gli stessi post-editor per ciascun progetto, i traduttori apprendono le preferenze aziendali e affinano la memoria di traduzione. Questa, a sua volta, comporterà meno lavoro per i traduttori, il che condurrà a risultati ancora più veloci e costi ridotti.

Il giusto equilibrio a supporto dell’espansione globale

Il vantaggio dell’NMTPE risiede nell’equilibrio che offre, destreggiandosi tra velocità, qualità e prezzo. Con la maggior parte degli attori che già primariamente utilizzano l’NMTPE, le aziende che esitano perderanno presto la loro capacità di essere competitive nella corsa alla conquista di nuovi mercati.

Il team di servizi professionali di BLEND può aiutarti a trovare la combinazione dei metodi traduttivi che siano più economicamente vantaggiosi per le tue particolari esigenze.

Sei pronto per partire con la localizzazione?
iniziare

You may also enjoy

Mettiti in contatto

Cerchi di incorporare nativamente la tua presenza nei nuovi mercati mondiali? Parla con un nostro rappresentante oggi stesso e discuti del perfetto MIX di servizi di localizzazione.